Wilma Maria Galasso

articolo

Di: Maria Galasso

A Genova, nel borgo di Boccadasse, in un suggestivo spazio, si è tenuta recentemente una significativa mostra antologica dell'artista Wilma Galasso.
Seguo da molto tempo questa pittrice, che, pur avendo il mio stesso cognome, non è mia parente, ma a lei sicuramente mi unisce il valore dell'arte contemporanea che si è articolata dalla concezione classica, come memoria, verso una nuova documentazione contemporanea.
Molte le opere esposte; le tematiche trattate sono quelle del mare, del paesaggio in movimento che prendono avvio nelle sue tele attraverso il moto dell'anima della pittrice. La ricerca cromatica e suggestiva ci riporta al senso estetico di Wilma Galasso, aspetto che viene coltivato e promosso sempre. Il rapporto con le persone presenta l'altra tematica trattata dalla pittrice. non mancano nelle opere le raffigurazioni dell'infanzia; di essa si esalta l'innocenza ed il desiderio di conquista verso una futura qualitativa crescita.
Volutamente sia l'ambiente sia le persone sono rappresentati dall'artista distinti, ma uniti da una ricerca di rapporto che può svilupparsi attraverso la partecipazione reale che l'arte saprà suggerire ed orientare. Nel colore e nelle forme possiamo registrare un'abilità che nel corso degli anni e via via emersa sempre più autorevole in Wilma Galasso.
Il cromatismo, pur come riempimento di spazi, si espande a largo raggio nelle opere, ma nello stesso tempo, attira l'attenzione di chi sa percepire su particolari inconsueti, non omologati, davvero creativi, fuori cornice.

Data articolo: 24-11-2012


Inserisci un commento
avatar



Adv

Ricerca nel sito

Adv

 

Sostienici


Adv

Social Network